La prima cosa bella

300px-Primacosa_wiki.jpgDa qualche tempo il film “la prima cosa bella” è stato candidato all’oscar come miglior film straniero. Io non sono una grande esperta di film ma, quando qualche mese fa, ho visto questo film non ho potuto fare a meno di piangere dalla commozione. Vi dico in breve la trama: Anna, un’anziana malata di tumore sta per morire: il figlio Bruno, che non rivede da diversi anni, ritorna: tra un matrimonio e un film, Bruno ripercorre tutte le avventure che ha vissuto con la madre e la sorellina Valeria da quando il padre li cacciò di casa. In questi tempi in cui la definizione della parola famiglia è passata da “insieme delle persone che ti vogliono più bene al mondo” a “insieme delle persone a cui sei unito per stretti legami di sangue”, forse bisognerebbe riflettere, guardando questi film.  Forse è anche per questo motivo che il film ha avuto così tanto successo e ha raccolto così tanti premi: 3 David di Donatello 2010 (migliore sceneggiatura, miglior attore protagonista, migliore attrice protagonista), 4 Nastri d’Argento 2010 (regista del miglior film, migliore attrice protagonista e migliori costumi), Alabarda d’oro 2010 (migliore sceneggiatura) e un Premio IOMA 2010 (miglior film italiano). In fondo chi tra di noi non ha vissuto delle avventure con i propri genitori? Chi non ha chiesto spesso un aiuto ai propri genitori? Bisognerebbe aver proprio dei vermi per parenti per non avere neanche un ricordo di questo genere. So che per molti di voi potrebbe sembrare quasi ironico pubblicare questo post proprio in questi giorni in cui si vive la tragedia di Sarah Scazzi, ma sinceramente, scrivendo questo post, volevo trasmettere a tutti voi un messaggio di speranza, perchè tutti noi ci dobbiamo ricordare che grazie al cielo, non tutti gli zii sono dei Claudio Scazzi.

La prima cosa bellaultima modifica: 2010-10-10T19:27:29+00:00da starwillshine
Reposta per primo quest’articolo