Memorie di una ladra

Ho recentemente letto il libro “Memorie di una ladra” di Dacia Maraini. Il libro è ispirato ad una storia vera, quella di Teresa Numa, una ladra dalla vita molto travagliata. Non scrivo molto della trama perchè sinceramente non saprei proprio come restringerla. Detto questo iniziamo con i punti;

– LA STORIA VERA; allora devo dire che una delle cose che apprezzo di più dell’autrice è proprio il fatto che scriva delle storie vere, realmente accadute, senza tuttavia appesantire il libro nè lasciare un retrogusto. Tuttavia in questo caso, penso che l’autrice non sia riuscita a rendere affascinante la storia. Infatti ho trovato la storia abbastanza noiosa e ridondante e ho fatto fatica a finire il libro.

ladra.jpg-LE INFORMAZIONI; la cosa interessante di questo libro è che parla di un’ ambientazione decisamente interessante; le situazioni delle carceri italiane in quel periodo. Sinceramente non mi era mai capitato di leggere su questo argomento che ho trovato molto interessante.

-LO STILE ; non so se vi è mai capitato nella vita di sentire le vecchie storie di vostra nonna ma leggendo questo libro mi è sembrato di sentire la voce di mia nonna (chiaramente non nel senso che mia nonna era una ladra ma nel senso che mia nonna era una ladra ma nel senso che la scrittrice è riuscita a rievocare lo stile che verrebbe usato da una donna anziana per raccontare le sue avventure). Secondo me questo è il punto di forza del libro.

-COINVOLGIMENTO; sinceramente il libro mi ha coinvolto molto all’inizio ma sinceramente  via via che si va avanti il coinvolgimento scema, proprio per la ridondanza già citata.

Il voto che do a questo libro 6/6.5. Carino per certi versi ma a volte diventa decisamente troppo noioso e ripetitivo.

 

 

Memorie di una ladraultima modifica: 2011-05-03T22:09:15+00:00da starwillshine
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento