Lucrezia Borgia; la perfida innocente

Stavolta farò qualcosa di diverso dal solito: vi parlerò del libro prima che l’abbia finito. Questo è per due motivi; punto primo è talmente appassionante, con uno stile di scrittura talmente bello, che avevo paura di dimenticarvi di parlarvi di questo capolavoro della letteratura (anche perchè avevo paura di cominciare a cercare il pelo nell’uovo). Il secondo è che essendo un saggio, non rischio di ritrovarmi alla fine con un finale deludente. Però un pò di abitudine ci vuole e quindi bando alle ciance e iniziamo ad elencare i punti (anche se vi anticipo subito, forse sarò un pò meno prolissa del solito):

-CONTESTO STORICO;splendidamente descitto in tutte le sue sfaccettture, il libro non si limita ad elencare una serie di date, ma spiega tutta la società dell’epoca, in tutte le sue luci ed ombre.

-FONTI; quelle elencate sono molto autorevoli e citate (nelle appendici sono elencate in modo ben 2709612240.01._SX140_SY225_SCLZZZZZZZ_.jpgspecidico)

-LINGUAGGIO; non si direbbe mai ce è un saggio, per il suo stile sembra più un romanzo. Lucrezia viene fuori più come un personaggio che come l’oggetto di una descrizione storica; si legge velocemente ma le informazioni rimangono moltissimo impresse.

Che stupida!! Nella foga di scrivere ho dimenticato di dirvi la casa editrice (Oscar Storia della Mondadori) e soprattutto l’autrice( Geneviève Chastenet). Scusate!!.A questo punto mi risulta quasi impossibile dare un voto perchè non è un romanzo e non penso che possa avere la stessa scala di valutazione che uso di solito, comunque per me è un 10!! Come al solito se qualcuno di voi avesse un opinione discordante è liberissimo di lasciare un commento, o, se è timido, di scrivermi a unastartranoi@virgilio.it… A PRESTO!!

 

 

 

Lucrezia Borgia; la perfida innocenteultima modifica: 2011-09-24T21:55:47+00:00da starwillshine
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento