Manna e miele, ferro e fuoco (Giuseppina Torregrossa)

Buongiorno a tutti e buon anno!!

ieri ho finito di leggere un nuovo libro che, come potete vedere dal titolo del post  si chiama “Manna e miele, ferro e fuoco” della siciliana Giuseppina Torregrossa. 

IL romanzo parla di una ragazza di nome Romilda, ultima nata (e più desiderata dalla madre) di una famiglia di mannaluori. La madre vorrebbe che rimanesse con lei e aiutarla a sopportare le fatiche della vecchiaia, ma il destino la porta ad essere promessa come sposa al barone Francesco di Ventimiglia. Presto la madre comincia ad istruirla su come essere una buona moglie e il padre scopre in lei un’ottima mannaluora. A dodici anni si sposa e scopre che il matrimonio e soprattutto il rapporto sessuale sono molto diversi da come se li aspettava.

I soliti punti (mamma mia come sono originale!!):

-VI PREGO I MISCUGLI NOOO!!: ok, detta così sembra una cavolata, ma non sopporto quando vedo un romanzo che mischia i generi, perchè queste sono cose che possono fare solo i grandi scrittori (tipo Eco manna.jpgper intenderci)! e nello specifico io reputo che il romanzo “magico” ( non so bene come si chiami questo genere, comunque per chiarirci sono quei romanzi sul genere Coelho e Marquez) e il romanzo storico siano assolutamente inconciliabili tra loro ed ogni tentativo di farlo secondo me riesce sol a far uscire fuori un gran casino, cosa che anche stavolta è successo. Quindi io penso che sarebbe stato meglio o scrivere un romanzo magico ambientato in un tempo imprecisato oppure scrivere un romanzo storico eliminando tutte quelle parti magiche. 

-PERSONAGGI; non so a me sono sembrati eccessivamente unilaterali, o buoni o cattivi, e per certi versi un pò insulsi. La protagonista ad esempio, non reagisce mai alla svolta che sta prendendo la sua vita, e quando lo fa lo fa solo con la fuga. Il fratello stessa cosa. 

-MAGICO?; le idee mi sono piaciute, ma per scrivere questi concetti bisogna saper scrivere in maniera poetici: qui mi è sembrato che scrivesse idee romanticiste con uno stile un pò da realismo.

-INFORMAZIONI STORICHE; bello! Io adoro la storia e queste sono state scritte veramente bene!! Forse l’unica cosa è che mi sarebbe piaciuto che ce ne fossero un pò di più.

-STILE; anche se il libro era un pò troppo lungo, per me lo stile era molto bello.

Se dovessi dare un voto al libro gli  darei 6: scorrevole e con una bella idea ma per il resto, niente di che.

 
Manna e miele, ferro e fuoco (Giuseppina Torregrossa)ultima modifica: 2012-01-02T16:24:12+00:00da starwillshine
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento